Agricoltura rosa: un’azienda su tre gestita da donne


agricoltura in rosa- mimosa

Come rendere omaggio alle donne? Noi vogliamo festeggiarle riconoscendo il loro successo anche in campo agricolo.

Dal 2010 ad oggi sono nate infatti ben 35.000 nuove aziende, gestite da donne: il settore primario si conferma per l’universo femminile un terreno fertile per fare impresa, ed è così che l’agricoltura italiana si tinge di rosa.

L’attività principale delle donne in agricoltura risulta la conduzione di aziende agrituristiche con il 28,9%. Altre attività, con percentuali intorno al 10% riguardano il lavoro per conto terzi utilizzando mezzi di produzione dell’azienda, la trasformazione di prodotti vegetali e la trasformazione di prodotti animali. A seguire, sotto al 10% risulta la prima lavorazione dei prodotti agricoli (9,6%) e con percentuali molto più basse la silvicoltura, le fattorie didattiche, le attività ricreative e sociali, la produzione di energia rinnovabile.

Il web e la creatività femminile sono alla base del successo di queste realtà: ci sono donne coltivatrici che promuovono eventi, organizzano incontri, aprono le loro aziende al pubblico, organizzano corsi di cucina, inventano nuove strategie di comunicazione dei loro prodotti. I mercati rionali della città sono sempre più affermati, i cosiddetti “Farmer’s Market” o “mercati contadini” sono divenuti negli anni esperienze consolidate nel settore primario.

In Italia lavorano in agricoltura 1,3 milioni di donne, quasi il doppio della Spagna dove ne risultano 660.000 mentre in Francia e in Germania sono circa 340.000 (dati Eurostat).

Il nostro applauso al mondo dell’Agricoltura in rosa!

#settoreagricolo

In evidenza
Post recenti